Home Les bulletins GEAB GEAB 101 2016 – allarme dollaro: il grande isolamento della « moneta di riferimento internazionale »

2016 – allarme dollaro: il grande isolamento della « moneta di riferimento internazionale »

Per spiegare l’attuale tempesta finanziaria, tutte le dita ufficiali sono puntate, accusatorie, contro un solo colpevole: la Cina. Vero colpevole, come la Grecia e l’euro ai loro tempi. È vero che le prove sembrano essere dalla parte di queste dita accusatorie, tanto che la borsa di Shanghai è instabile e recentemente è crollata...(Per saperne di piu, GEAB 101)

Prossima crisi bancaria in Europa: hard landing in una nuova realtà

L’inizio dell’anno è segnato dagli annunci di un “cataclisma” atteso quest’anno nei mercati azionari. La differenza con il 2008 è che questa volta a lanciare l’allarme non sono analisti irritanti (come il LEAP fin dalla pubblicazione del GEAB del febbraio 2006) ma istituzioni più solide: BIS, Fed (con la voce di Richard Fisher della banca federale di Dallas), FMI, e di banche molto grandi: Société Générale, RBS e UBS…(Per saperne di piu, GEAB 101)

Questo articolo non è commentabile
Articoli correlati
Geta Grama-Moldovan
15 Ott 2019

Investimenti, tendenze e raccomandazioni (ott 2019)

#Criptomonete #finanza #gas #investmenti #petrolio

Politica monetaria – Attenti a non sbandare Il passaggio a semaforo verde degli indicatori economici legati alla riduzione delle tensioni commerciali di fine anno, accompagnato alla ribellione contro le politiche [...]

Geta Grama-Moldovan
15 Ott 2019

Focus sulle sfide dell’industria chimica europea

#Europa #governance #industria chimica

Il settore chimico in Europa sta affrontando molte sfide poste dai cambiamenti di competitività, da problemi di sviluppo globale e locale, nonché dall’innovazione normativa e tecnologica. A priori, l’Europa non [...]

Geta Grama-Moldovan
15 Ott 2019

2020: la trappola transatlantica della nuova Grecia

#Europa #FMI #Grecia #trump

Dall’8 luglio scorso, la «parentesi Tsipras» che ha fatto tanto infuriare Unione Europea, Stati Uniti e tanti altri interessi, si è chiusa. Il vento di speranza e rinnovamento che è [...]