Home Les bulletins GEAB GEAB 101 2016 – allarme dollaro: il grande isolamento della « moneta di riferimento internazionale »

2016 – allarme dollaro: il grande isolamento della « moneta di riferimento internazionale »

Per spiegare l’attuale tempesta finanziaria, tutte le dita ufficiali sono puntate, accusatorie, contro un solo colpevole: la Cina. Vero colpevole, come la Grecia e l’euro ai loro tempi. È vero che le prove sembrano essere dalla parte di queste dita accusatorie, tanto che la borsa di Shanghai è instabile e recentemente è crollata...(Per saperne di piu, GEAB 101)

Prossima crisi bancaria in Europa: hard landing in una nuova realtà

L’inizio dell’anno è segnato dagli annunci di un “cataclisma” atteso quest’anno nei mercati azionari. La differenza con il 2008 è che questa volta a lanciare l’allarme non sono analisti irritanti (come il LEAP fin dalla pubblicazione del GEAB del febbraio 2006) ma istituzioni più solide: BIS, Fed (con la voce di Richard Fisher della banca federale di Dallas), FMI, e di banche molto grandi: Société Générale, RBS e UBS…(Per saperne di piu, GEAB 101)

Questo articolo non è commentabile
Articoli correlati
Geta Moldovan
15 Feb 2019

Investimenti, tendenze e raccomandazioni (feb 2019)

#Criptomonete #euro #finanza #Investimenti #oro #petrolio

Investimenti, tendenze e raccomandazioni. Ricordiamo che le nostre raccomandazioni non hanno scopo speculativo; esse non intendono stabilire guadagni maggiori bensì perdite minori (se non tutto), poiché nel contesto di una [...]

Geta Moldovan
15 Feb 2019

Finanza internazionale: QE décentralizzati

#finanza #governance #Investimenti #mondo #QE

Avete notato che attualmente tutti gli sforzi di regolazione del debito, dei prodotti derivati, delle banche, ecc., realizzati a seguito della crisi dei subprime con maggiore o minore successo da [...]

Geta Moldovan
15 Feb 2019

Gas nucleare/Germania-Francia: due colossi per un’Europa dell’energia

#Energía #Europa #gas

Nel 2014, nel contesto della crisi ucraina in parte motivata dall’energia, gli europei si sono resi conto che sessantatre anni dopo la firma del trattato della CECA, punto di partenza [...]