Home bitcoin

Rubrica: bitcoin

La sfida di istituzionalizzazione delle criptomonete

Se l’ondata di scalpore sulle criptomonete o monete virtuali sta per esaurirsi presso l’opinione pubblica[1], nemmeno il movimento avviato resta meno robusto. La versatilità della tecnologia, il relativo utilizzo in un contesto digitale che consente di raggiungere rapidamente milioni di utenti, il carattere potenzialmente anonimo e il posto che potrebbe avere nel sistema finanziario mondiale […]

Investimenti, tendenze e raccomandazioni (apr 2019)

– Smart city: Fundopolis? – Compatibilità umana: ritorno alle origini – Petrolio: la piccola bestia… – Criptomonete – Spartizione della torta – Uber – Formaggio a buchi – Internet a pagamento – Riserva di caccia – Veicoli autonomi – L’IA? Sì! Ma… – Caffè – OPA brasiliana Smart city: Fundopolis? La modernizzazione delle città consiste nel […]

Prossimamente il GEAB 134. Tenetevi pronti

Scovare le falsità: è questa una delle missioni che si prefigge il GEAB. In un momento in cui la campagna degli europei si mette lentamente in moto, riportando in primo piano il vecchio faro della minaccia migratoria, appare giudizioso gettare uno sguardo neutrale sull’argomento. No, i flussi migratori dall’Africa all’Europa non tendono ad aumentare! No, […]

Stati – oro- cripto: i tre pilastri di una prossima moneta internazionale

La tendenza al ripiegamento nazionale o regionale c’è sicuramente. Ma c’è anche Internet che collega il mondo in modo durevole. La società umana globalizzata, di fatto, sta tentando di trovare soluzioni tra il mantenimento di una partecipazione aperta al mondo, il riorientamento su grandi bacini di attività economica, conservazione delle identità e reinvenzione del valore […]

Prossimamente il GEAB 132. Tenetevi pronti

La graduale scomparsa dei vari vincoli di stabilità del mondo di ieri (organizzazioni internazionali, trattati, alleanze, regolamentazioni…) è preoccupante. Questa paura farà da stimolo oppure finirà per essere cattiva consigliera? Uscita russo-americana dal trattato sulle Forze Nucleari Intermedie (FNI), incertezze sui progressi del negoziato commerciale cino-americano, nuova fase di deregolamentazione monetario-finanziaria, procedura di divorzio UE-RU […]

Investimenti, tendenze e raccomandazioni (Nov 2017)

Strategia: restate al sicuro Anche se questo numero del GEAB è decisamente ottimista, intravedendo la fine del tunnel di transizione centrata sulla pace in Medio Oriente, confermiamo l’avvertenza degli ultimi due mesi: restate al riparo fino alla fine dell’anno! Ci ritroviamo nel bel mezzo della riconfigurazione geopolitica mondiale e il rischio di scivoloni in mezzo […]

Investimenti, tendenze e raccomandazioni (dic 2017)

Bitcoin: Dentro e fuori Pur continuando a raccomandare di diffidare molto del Bitcoin, suggeriamo a chi lo desidera di adottare un semplice metodo: spendete una cifra che siete disposti a perdere in Bitcoin e rivendetelo finché non raggiunge il valore che avete stabilito; prelevate un’altra somma che siete disposti a perdere e reinvestitela in una […]

Valutazione delle anticipazioni per il 2017 (tratte dal GEAB n° 111 del gennaio 2017): 75% di successo

Come ogni anno nel mese di dicembre, abbiamo proceduto alla valutazione delle anticipazioni delle tendenze di gennaio. Il punteggio finale è di 27 su 36, ovvero il 75% di riuscita, proprio come l’anno scorso. Monete   Dollaro – Fine dello statuto di eccezione: 1 «Come abbiamo visto due mesi fa, e contrariamente a quanto hanno […]

Un 120° ruggente: Valutazione 2017, Bitcoin, Israele… Tra sogno e incubo

Cari abbonati, Un altro anno giunge alla conclusione. Il 12° per noi… e per alcuni di voi. Questo mese di dicembre, come i precedenti, è l’occasione per fermarsi un attimo, per guardare al cammino percorso in un anno, per verificare la pertinenza nel proseguire e per chiedersi quali linee di ricerca dare all’anno che verrà. […]

I segnali deboli di tendenza: la nostra selezione

– Iran… Germania, Francia e Norvegia hanno siglato una serie di contratti con l’Iran, non sono i soli in Europa[1], e questo malgrado gli avvertimenti e i rischi che eventuali sanzioni americane fanno pesare sulle società europee che contravvengono alla politica USA[2]. Le cifre di questi contratti non sono indifferenti e riguardano i settori più […]