Home geopolítica

Rubrica: geopolítica

Germania 2024-2025: Reinventare il modello di business

Colpita dalla megacrisi occidentale, con tutte le vie di risoluzione bloccate, la Germania ha urgentemente bisogno di reinventare il proprio modello economico per arrestare il proprio declino. Dopo la vittoria degli Alleati su Hitler, gli Stati Uniti e altri partner occidentali crearono la Repubblica Federale di Germania per sfruttare la potenza economica tedesca[1] nella lotta […]

Le città del futuro: nuove ambizioni, nuovi attori, nuove divisioni

Quando ogni mese prestiamo attenzione alle trasformazioni geopolitiche del nostro mondo, l’analisi dei progetti di città futuristiche, di nuove città, è estremamente rivelatrice. Come i sogni, rivelano le nostre speranze e le nostre paure, e in definitiva la visione della città perfetta/celestiale/ideale che i loro promotori desiderano costruire. Abbiamo quindi scelto di effettuare questo esercizio: […]

Trentuno tendenze chiave per il 2024

Geopolitica: ricomposizione asimmetrica 1 – La nebbia delle elezioni americane disturba la visibilità globale È importante comprendere le implicazioni di questa mancanza di visibilità sull’esito delle elezioni americane. Sostenendo di essere la prima democrazia del mondo, il sistema politico americano ha funzionato per decenni come un orologio: Due mandati democratici, seguiti da due mandati repubblicani, […]

Editoriale – Mega-tendenze 2024: rischi reali, falsi timori

“Siate avidi quando gli altri hanno paura”[1] La grande caratteristica del 2024 è il suo fitto calendario elettorale: quest’anno quasi tre miliardi di persone voteranno in 76 Paesi, tra cui nazioni importanti come India, Indonesia, Corea del Sud, Giappone, Russia, Sudafrica, Algeria, Ruanda e, naturalmente, Stati Uniti. Tutti questi Paesi si trovano quindi in un […]

America Latina, il prossimo centro di gravità della guerra economica sino-americana prima del 2030

Il 1° gennaio 2024, l’Argentina sarebbe dovuta entrare nel blocco dei BRICS, circondata da Iran, Egitto, Etiopia, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti[1]. Tuttavia, l’elezione di Milei alla presidenza ha bruscamente invertito la traiettoria diplomatica del Paese, con una svolta filoamericana molto marcata, incarnata dalla volontà di dollarizzare l’economia. Tale scelta implica il rifiuto dei […]

Editoriale – La tettonica a placche dell’ordine mondiale

Come la deriva dei continenti, la ricomposizione dell’ordine mondiale è un processo lungo e lento, se osservato su base mensile. Anche se punteggiata da violente collisioni (che creano catene montuose) e distacchi definitivi (che creano stretti, mari o oceani), la tettonica delle placche geopolitiche è un processo a lungo termine. Tra gli Stati Uniti e […]

Israele-Hamas: l’altro scenario… permettendoci di “pensare l’impensabile”

Il conflitto si risolverà nel breve termine, consentendo l’integrazione e l’apertura della regione a tutte le sue potenzialità. Questa è la previsione che abbiamo presentato il mese scorso, in linea con il nostro lavoro sul futuro del Medio Oriente degli ultimi diciassette anni. Questo scenario rimane a nostro favore. Tuttavia, è abbastanza chiaro che ci […]

Editoriale – 2025-2030: processo accelerato di distruzione creativa

Anticipare significa guardare sempre un po’ più avanti e sforzarsi di pensare l’impensabile. Così, quando tutti i segnali indicano distruzione e crollo, dobbiamo rimanere lucidi per non trascurare gli elementi di rinnovamento e i segnali di creazione. A questo proposito è utile Joseph Schumpeter e la sua teoria della distruzione creativa, che nel definirla ci […]

Ecosistemi verdi: avvicinarsi al punto di non ritorno nella crisi forestale globale

Le foreste sono molto più che semplici paesaggi verdi. Sono ecosistemi essenziali, centri di biodiversità, che svolgono un ruolo centrale nel mantenimento dell’equilibrio ecologico e dell’esistenza umana. Tra gli innumerevoli benefici che offrono, spiccano tre ruoli importanti: la stabilizzazione del suolo, la conservazione dell’acqua potabile e, cosa forse più importante, le foreste sono i polmoni […]

Geopolitica: il ritorno della logica della forza

Logicamente, la governance internazionale inventata dall’Occidente dopo due guerre mondiali per creare le condizioni per la pace si è basata sulla difesa di attori deboli (palestinesi, armeni, saharawi, ecc.) contro attori forti (Israele, Azerbaigian, Marocco, ecc.). Moralmente indiscutibile, va da sé che un sistema di pace è concepito per frenare le ambizioni espansionistiche di chi […]

Editoriale: Quando le armi sono tutto ciò che resta da comunicare

Continua la transizione dal mondo “prima” al mondo “dopo” che abbiamo spesso analizzato e commentato nelle nostre pubblicazioni. Oggi questa transizione sta assumendo un aspetto violento. La guerra russo-ucraina segna il ritorno del conflitto armato nel continente europeo. La mancanza di una soluzione rapida dimostra la difficoltà di trovare una soluzione che non preveda il […]

2024 – 2027 – In Europa assume il potere l’estrema destra, con o senza la destra tradizionale: la fine del sistema multipartitico e dell’eccezione politica e democratica europea

Il panorama politico dell’Unione Europea sta subendo una paradossale riconfigurazione: le idee di destra, e ancor più di estrema destra, sono in crescita; tuttavia la tradizionale destra conservatrice sta vivendo le sue ultime ore, almeno come forza politica autonoma. Ciò è dovuto in particolare alla fortissima polarizzazione del dibattito in Paesi come la Francia[1], ma […]

Panorama economico globale 2024 – crisi del potere d’acquisto, indebitamento privato, fallimenti di PMI, immobiliare, reindustrializzazione – in Europa ci saranno molte rotture!

Tutti sanno che ciò che non si piega, si rompe[1]. Questa è la minaccia per l’economia dell’Unione Europea nel breve periodo. Il funzionamento sovranazionale delle istituzioni manca di flessibilità e nella competizione economica internazionale, così come si è riorganizzata, si trova ad affrontare concorrenti molto più agili. Attualmente, il calo del tenore di vita, alimentato […]

Editoriale – Mondo multipolare 2023-2024: vantaggio del Sud globale!

La stagione diplomatica del back-to-school ha rivelato un chiaro vantaggio per il Sud globale nel concerto delle nazioni. Questo è stato contraddistinto innanzitutto dal vertice BRICS, durante il quale sono stati annunciati sei nuovi Paesi come membri: Arabia Saudita, Egitto, Emirati Arabi Uniti (EAU), Etiopia, Iran e Argentina[1]. Questa decisione dimostra la fiducia che questi […]

Cinque anni di reinvenzione della Cina: la nascita di un nuovo modello geopolitico

Per essere onesti, l’anticipazione politica ci impone di guardare alle previsioni del passato. Questo è ciò che il team LEAP fa ogni agosto, scavando negli archivi del GEAB. Quest’anno siamo tornati al 2017 per riscoprire le nostre previsioni sul potere globale della Cina. Sebbene la posizione della Cina sulla scena mondiale sia complicata dalla situazione […]

Intelligenza artificiale, mercato del lavoro, disuguaglianze sociali, moneta digitale – 2027: l’Occidente introduce un reddito universale per salvare le vittime dell’IA

Dall’agricoltura a Internet alla stampa, tutti i progressi tecnologici hanno avuto conseguenze socio-economiche, portando a profondi cambiamenti nella società. Il facile accesso ai poteri dell’intelligenza artificiale non farà eccezione. Questa rivoluzione riguarda i laureati, che saranno le prime vittime dell’automazione del lavoro. Ciò aumenterà diversi tipi di disuguaglianza, come la disuguaglianza di reddito, di genere […]

La decrescita: le principali sfide dell’inverno demografico globale

Il nostro lavoro di anticipazione e la riflessione sul tempo che esso incoraggia ci hanno portato a essere particolarmente sensibili al fatto che non viviamo tutti nelle stesse temporalità. Il futuro di una persona è il presente o il passato di un’altra, sia per quanto riguarda la nostra realtà oggettiva (tecnologica, per esempio) sia per […]

2023 – 2025: crisi bancaria statunitense, Bank Run, portafogli digitali europei, valute digitali e criptovalute: la rottura necessaria per una reinvenzione del sistema economico occidentale

Mai lasciare che una crisi vada sprecata. La crisi delle banche regionali statunitensi continua ad accelerare. Per quanto la situazione possa sembrare fuori controllo, il nostro team prevede che le autorità politiche e finanziarie americane ed europee la vedranno come un male necessario per reinventare il loro sistema economico. Questa reinvenzione è una questione di […]