Home Les bulletins GEAB GEAB 116 Stati Uniti, Fed, T-Bond: cura dimagrante in vista del livello federale USA

GEAB 116

Il numero mensile del Laboratorio europeo di Anticipazione Politica (LEAP) - 15 Giu 2017

Stati Uniti, Fed, T-Bond: cura dimagrante in vista del livello federale USA

Il destino degli Stati Uniti da un lato e dell’Europa dall’altro presentano preoccupanti somiglianze. Proprio come la Brexit, evento negativo in sé, che ha liberato un’Unione paralizzata da un vasto malfunzionamento strutturale, l’elezione di Trump, tanto traumatizzante per gli americani, dà probabilmente l’occasione di liberare il paese (e i partner) da un soffocante sistema di sudditanza.

Abbiamo più volte dimostrato come gli Stati Uniti di Trump liberassero l’Europa da un legame strutturale transatlantico divenuto arcaico, soffocando tanto gli Stati Uniti quanto l’Europa. In questo articolo vorremmo dimostrare che vi è anche un futuro interno per gli Stati Uniti che, in realtà, soffocano da troppo tempo sotto il peso delle responsabilità anacronistiche di un’America padrone del mondo.

La legittimità del livello federale americano proviene da due funzioni distinte ma strettamente collegate:

– da un lato, un ruolo generatore di ricchezza attraverso la ridistribuzione e l’investimento di questa ricchezza generata (prelievo sulle imposte per una maggiore capacità di reinvestimento);

– dall’altro, il ruolo di centro strategico di un ordine mondiale americano (amministrazione di un sistema internazionale americano).

Commenti

Per lasciare un commento, abbonatevi.
Sommario

I nostri cari lettori non saranno rimasti sorpresi dal risultato delle elezioni anticipate di Theresa May. Non solo avevamo previsto una sconfitta della May, malgrado i sondaggi a favore; nel [...]

Per approfondire la zona euro, la Commissione Europea sta per proporre la creazione di prodotti cartolarizzati di debito sovrano europeo. Proposta che per gli Eurobond potrebbe essere un’alternativa più che [...]

Riguardo a quanto sta accadendo ultimamente nei Balcani, sembra che gli occidentali stiano vincendo la partita contro la Russia: in Macedonia, il nuovo governo di Zoran Zaev sta trovando una [...]

Il lavoro di anticipazione va svolto considerando quelli che chi si occupa di anticipazione chiama «segnali deboli». Si tratta di informazioni accessibili poco diffuse dal sistema mediatico e particolarmente illuminanti [...]

Petrolio: in controtendenza Il giorno in cui la coalizione intorno all’Arabia Saudita annuncia una rottura delle relazioni diplomatiche con il Qatar, facendo incombere una minaccia di «kuwaitizzazione» del Qatar, i [...]

Articoli correlati
Geta Grama-Moldovan
15 Ott 2020

Investmenti, tendenze e raccomandazioni (Oct 2020)

#dollaro #finanza #gafa #investmenti #newtech #petrolio

Raccomandazioni: caccia al tesoro Questo numero è pieno zeppo di raccomandazioni di investimento. Settore automobilistico, materie prime, valori tecnologici… vi proponiamo di leggerlo attentamente e di partire alla caccia al [...]

Geta Grama-Moldovan
15 Ott 2020

La tentazione americana del petroyuan

#Cina #dollaro #petrolio #petroyuan #statiuniti #YUAN

Vi ricordate… nel 2017 avevamo anticipato che l'Arabia Saudita non avrebbe tardato a vendere il proprio petrolio in yuan, un'ipotesi allora fortemente provocante essendo all'epoca l'Arabia Saudita uno dei due [...]

Geta Grama-Moldovan
14 Lug 2020

Dati commentati – Dodici anni di trasformazione del sistema monetario internazionale come anticipati dal GEAB

#crisi sistemica #dollaro #euro #finanza #mondo multipolare #YUAN

Tra l'inizio della crisi sistemica globale nel 2008 e la fine nel 2020 sono trascorsi dodici anni i cui aspetti essenziali corrispondono alla «fase di decantazione» menzionata nell'articolo precedente. In [...]