Home europe

Rubrica: europe

L’UE, una nave in piena tempesta senza strumenti di navigazione

Il team redazionale del GEAB ha eccezionalmente deciso di condividere con i propri lettori un estratto del testo inedito Communauté ou Empire di Franck Biancheri redatto nel 1992. Questo passaggio evoca l’importanza per l’Unione di dotarsi di capacità di previsione per adattare la propria governance alle sfide di una riapertura al mondo dopo trent’anni di […]

L’euro sopravvivrà al 2017?

Nei precedenti numeri del GEAB abbiamo a lungo sostenuto che nessuno dei due risultati delle elezioni – Clinton o Trump – sarebbe una buona cosa per gli Stati Uniti. Il verdetto è stato emesso, sarà quindi Trump, e tra tutte le incertezze che permangono adesso dobbiamo comprendere le sfide che ciò rappresenta per il resto […]

Elezioni USA, Europa, Mondo – Effetto domino della vittoria di Trump : L’euro sopravvivrà al 2017?

La vittoria di Donald Trump alle presidenziali americane ha creato le condizioni per il cambiamento ma non è ancora il cambiamento in se stesso, al contrario di quanto credono i media e i populisti. L’avvento di Trump alla guida del sistema occidentale, lungi dall’essere una « rivoluzione », corrisponde ad una radicalizzazione ex ante della […]

Grande isolamento USA: quando ci si mette anche la finanza mondiale, si è sull’orlo del precipizio

Fino ad oggi, il grande isolamento volontario degli Stati Uniti attualmente in atto verso il resto del mondo, come abbiamo più volte analizzato in queste pagine, è stato soprattutto geopolitico, un isolamento che non può che peggiorare qualsiasi risultato delle presidenziali (per Trump con l’assenza di una politica estera; per Clinton con la violenza della […]

Collera dei popoli, sfide democratiche, crisi sistemica globale- Balcanizzazione e ritorno degli imperi in Europa centro-orientale: la bomba del fallimento dell’integrazione europea e della crisi euro-russa

Nel 2014, avevamo anticipato lo smantellamento del fianco orientale dell’Unione in seguito alla disputa euro-russa. Appena due anni dopo, i danni diventano visibili. Se l’Europa e la Russia non riescono a ricucire il dialogo, in questa parte dell’Europa, dove i vecchi demoni sono in piena resurrezione (guerra fredda, guerre europee, balcanizzazione e logiche d’impero…) e […]

Pace, governance mondiale, integrazione europea, Medio Oriente, OPEC: L’ascesa del mondo multipolare impone un cambiamento di metodo

Fin dalla fondazione del GEAB nel 2006, il nostro team pone al centro della crisi sistemica globale l’ascesa del mondo multipolare. Gli effetti del processo di relativizzazione della potenza americana hanno rappresentato i primi segni visibili di una vasta riconfigurazione globale. Dal 2008, con la costituzione dell’associazione dei BRIC(S) [1], i nuovi attori hanno cominciato […]

Stati Uniti 2017 – Porto Rico: lotta per l’indipendenza

Nella nostra serie di articoli sugli Stati Uniti nell’anno elettorale in corso e nel mettere in luce le profonde trasformazioni sociopolitiche in atto nel paese, vedremo il ruolo che ha la crisi di Porto Rico sul sistema di solidarietà dell’unione degli Stati Uniti, dimostrando che è stato quindi posto un limite che impone una rottura […]

Ultimo trimestre 2016: Putin lascia la presidenza russa

In questa sede, tentiamo un’anticipazione rischiosa ma che ha però il merito di fornire un interessante punto di vista sul problema numero uno a cui fa fronte l’Unione dal 2014: il terribile degrado delle relazioni con il più vicino e potente paese, la Russia…(per saperne di piu, GEAB 105) Medio Oriente 2030: tre visioni per […]

BTP europeo – Sogni di gloria infranti e ritorno all’ovile

Chi approfitterà delle mirabolanti prospettive offerte dal mercato delle costruzioni nei paesi emergenti? Stando alle previsioni, gli anni 2020-2030 saranno la nuova età d’oro delle imprese del BTP. Il serio studio di « Global Construction 2030 », condotto da Oxford Economics, annuncia un boom delle offerte senza precedenti nel campo delle costruzioni…(per saperne di piu, […]

Brasile, Europa, Iran, Stati Uniti, Arabia Saudita – Ritorno della sovranità nazionale: verso un ultimo disperato tentativo degli Stati nazione?

Da quasi dieci anni, la crisi sistemica globale forma un impressionante « canone »[1] sinfonico in cui crisi finanziaria, crisi economica, crisi sociale, crisi politica, crisi ideologica e crisi geopolitica, tutte di natura globale, suonano melodie simili ma si congiungono in modo diverso. Lo diciamo da molti mesi ormai: attualmente è l’aspetto politico della crisi […]

Elezioni USA: « caos » elettorale di un sistema che perde il controllo alla fine della democrazia americana come l’abbiamo conosciuta

Pur essendo considerata un modello mondiale fin dai tempi di Toqueville e del suo libro La democrazia in America (1835), la democrazia degli Stati Uniti è sul punto di vivere un momento critico. E questo momento critico è l’epilogo della totale assenza di rinnovamento della politica americana, autoproclamatasi come modello della democrazia mondiale, e quindi […]

NATO, banche centrali, crisi di immigrati, TTIP, tecnologie… Elite occidentali nel panico per un futuro pieno di incognite

L’attuale sensazione del team GEAB di « non sapere più dove sbattere la testa » per continuare a fornire un’immagine coerente e completa della crisi di fronte all’accumularsi di indicatori di trasformazione probabilmente non è niente a confronto di quello che provano i dirigenti e i loro consiglieri. È questa constatazione di perdita di controllo […]

Petroeuro, moneta-debito, crisi bancaria, economia reale: dieci anni per segnare le sorti di un sistema economico-finanziario

Esattamente dieci anni fa, nell’ultimo numero del febbraio 2006[1] che avvertiva sull’imminente scoppio di una « crisi sistemica globale », il GEAB individuava due segnali forti: la fine della pubblicazione dell’indicatore di massa monetario M3[2] (che suggeriva l’inusuale messa in atto della famosa « moneta stampata » di cui da allora se ne è sentito […]

Referendum britannico: l’Europa aggrappata alla fine del ricatto britannico per riprendersi

Da quando il Regno Unito ha aderito alla Comunità europea nel 1973 alle note condizioni esorbitanti per l’Europa, i dirigenti non hanno mai smesso di riportare fino alla nausea la strategia di Margaret Thatcher basata sulla seguente frase: « Avete bisogno di noi ma no noi di voi, quindi fate come vi si dice.» Ma […]

Il cielo di dopo: anche lo spazio aereo mondiale è in piena multipolarizzazione

I  « Gulfies»: dopo il petrolio il cielo è il limite. Nel GEAB 96 del giugno 2015, avevamo citato una delle nuove strategie di diversificazione delle economie dei paesi del Golfo, in particolare nella cattura del traffico aereo internazionale con la partecipazione di capitali da parte delle compagnie aeree europee… . Banche centrali, BRICS, high yield, […]

Il grande ritorno dell’Europa nera: il GEAB festeggia 10 anni nell’oscurità

Cari abbonati, Ecco i 100 numeri, ecco i 10 anni dell’incredibile avventura del GEAB. Lasciate che vi racconti la sua storia. Il GEAB nasce nel gennaio 2006 dall’ostinata volontà di indipendenza del nostro think-tank LEAP: indipendenza intellettuale che è indispensabile per la validità dei nostri lavori sulla democratizzazione europea e sul posto dell’Europa nel mondo […]

Elezioni turche –  L’impossibilità del caos in Turchia

Abbiamo più volte analizzato come solo potenze regionali fossero in grado di riportare la calma in Medio Oriente e di risolvere la questione Daesh, nemico comune capace di mettere tutti (o quasi) d’accordo. Avevamo però affermato che l’intervento degli Stati Uniti o della Russia avrebbe avuto il solo effetto di aggravare le tensioni. Occasioni continuamente […]

2016: L’anno dell’India… e ultima possibilità per una transizione sistemica globale organizzata

Quando LEAP ha lanciato il GEAB nel gennaio 2006 allo scopo di descrivere una « crisi sistemica globale » in gestazione, uno degli obiettivi era quello di contribuire a sensibilizzare gli Europei sulla debolezza degli Stati Uniti e sull’opportunità di allora di finalizzare il processo di indipendenza del continente. Questo obiettivo non era motivato soltanto […]