Home brics

Rubrica: brics

Il Piccolo Calendario Futuro del team del GEAB

L’anticipazione politica non ha la palla di cristallo. I « dati futuri » rappresentano la materia prima delle analisi: elezioni, summit e riunioni varie sono elementi che permettono di illuminare sul futuro di fatti reali. Dal giugno 2016, il team del GEAB ha deciso di condividere con i propri lettori questi dati lordi dell’anticipazione. Il […]

GEAB-Catastrofe – Brevi avvisi dal nostro team

In questa piccola rubrica affrontiamo sotto forma di brevi avvisi i rischi che non possiamo sviluppare per via della dimensione del nostro numero ma contro i quali vorremmo mettere in guardia i nostri lettori. Ancora e sempre la Siria Per un po’ di tempo il campo americano è apparso essere sotto controllo, dando il via […]

Demonetizzazione: l’India apre con la fanfara il ballo dei QE fiscali

Dall’8 novembre 2016 l’India opera una rivoluzione monetaria di portata mai vista per dimensione di popolazione e profondità della trasformazione indotta. Demonetizzando le banconote più grosse da 500 e 1000 Rs (rupie), il governo indiano tenta di reintegrare la gigantesca economia parallela, o nera, o più semplicemente arcaica, del paese nell’economia ufficiale. In una nazione […]

Debito cinese, debiti mondiali, tassi di interesse: i paesi insolventi non hanno più amici

Abbiamo già a lungo argomentato che la crisi ha ormai preso una piega più politica che geopolitica. Ciò significa che la crisi economico-finanziaria è finita? Nessuno ci accuserà di averlo preteso e confermiamo, se necessario, che c’è davvero, sempre costante, e che va alla grande da più di otto anni, grazie per questo. Per convincersene, […]

Pace, governance mondiale, integrazione europea, Medio Oriente, OPEC: L’ascesa del mondo multipolare impone un cambiamento di metodo

Fin dalla fondazione del GEAB nel 2006, il nostro team pone al centro della crisi sistemica globale l’ascesa del mondo multipolare. Gli effetti del processo di relativizzazione della potenza americana hanno rappresentato i primi segni visibili di una vasta riconfigurazione globale. Dal 2008, con la costituzione dell’associazione dei BRIC(S) [1], i nuovi attori hanno cominciato […]

Elezioni USA: « caos » elettorale di un sistema che perde il controllo alla fine della democrazia americana come l’abbiamo conosciuta

Pur essendo considerata un modello mondiale fin dai tempi di Toqueville e del suo libro La democrazia in America (1835), la democrazia degli Stati Uniti è sul punto di vivere un momento critico. E questo momento critico è l’epilogo della totale assenza di rinnovamento della politica americana, autoproclamatasi come modello della democrazia mondiale, e quindi […]

Il cielo di dopo: anche lo spazio aereo mondiale è in piena multipolarizzazione

I  « Gulfies»: dopo il petrolio il cielo è il limite. Nel GEAB 96 del giugno 2015, avevamo citato una delle nuove strategie di diversificazione delle economie dei paesi del Golfo, in particolare nella cattura del traffico aereo internazionale con la partecipazione di capitali da parte delle compagnie aeree europee… . Banche centrali, BRICS, high yield, […]

2016: L’anno dell’India… e ultima possibilità per una transizione sistemica globale organizzata

Quando LEAP ha lanciato il GEAB nel gennaio 2006 allo scopo di descrivere una « crisi sistemica globale » in gestazione, uno degli obiettivi era quello di contribuire a sensibilizzare gli Europei sulla debolezza degli Stati Uniti e sull’opportunità di allora di finalizzare il processo di indipendenza del continente. Questo obiettivo non era motivato soltanto […]

Grecia: « vinta » la battaglia, ma non la guerra

Dall’ultimo numero del GEAB, in Grecia ne sono successe di cose. Alla fine di giugno, il colpo di scena del referendum organizzato da Tsipras sulle misure di austerità, all’inizio di luglio le dimissioni di Varoufakis malgrado l’ampia vittoria del « no » da lui sostenuto, il negoziato di una soluzione di urgenza e, infine, le […]

Immigrazione: la terza onda anomala investe la « nave dell’Unione come l’abbiamo conosciuta »

Il nostro team ha già utilizzato la nozione di « onde anomale » nel giugno 2009 per sottolineare la forza e la frequenza degli urti registrati all’epoca dall’economia mondiale da cui non si sarebbe risollevata: disoccupazione, fallimenti, crisi dei buoni del tesoro. In vista di una crisi senza precedenti che irrompe attualmente in Europa, abbiamo di […]