Home Les bulletins GEAB GEAB Dossier speciale Turismo Il futuro del turismo in Europa : La sindrome «grotta di Lascaux»

GEAB Dossier speciale Turismo

Il numero mensile del Laboratorio europeo di Anticipazione Politica (LEAP) - 15 Lug 2019

Il futuro del turismo in Europa : La sindrome «grotta di Lascaux»

La grotta di Lascaux è un sito preistorico scoperto in Dordogna nel 1940. Ben presto è diventata attrazione turistica che ha finito per mettere in pericolo i magnifici dipinti rupestri. Al punto che nel 1963 viene vietata al pubblico[1]…  o piuttosto riservata agli specialisti. Una copia della grotta e dei relativi dipinti, Lascaux 2, venne creata poco tempo dopo[2].

Figura 1 – Un dipinto preistorico (grotta di Lascaux)

Figura 2 – I lavori della copia (Lascaux 2)

 

Anticipiamo che il turismo europeo conoscerà in gran parte un’evoluzione di questo tipo, dove i siti più apprezzati saranno a poco a poco riservati a un pubblico ricco o esperto, mentre una declinazione delle copie artificiali e virtuali servirà all’intrattenimento e all’istruzione.

Seguendo questa tendenza dominante, ecco le piste di ristrutturazione del turismo europeo anticipate:

. Stabilizzazione: è la tendenza dominante per il turismo europeo dei prossimi dieci anni. L’Europa dovrà infatti proteggersi dall’esplosione dei flussi turistici mondiali. Una domanda eccessiva che l’Europa non potrà soddisfare creerà opportunità di crescita qualitativa e di apprezzamento. È su questa base che il turismo europeo può sperare di continuare a crescere: perdendo la leadership quantitativa per imporsi come leader del turismo qualitativo. 

Commenti

Per lasciare un commento, abbonatevi.
Sommario

A differenza dei sogni agognati dai funzionari di Bruxelles e dalle nostre capitali, alimentati dalle prospettive di esponenzializzazione dei flussi turistici mondiali, l’Unione cesserà presto di essere la prima meta [...]

Trasporti aerei: area di turbolenze Avevamo già messo in guardia dal rischio di crisi di questo settore (costruttori, compagnie, infrastrutture). Di fatto la crisi è già ben avviata: i problemi [...]

Articoli correlati
Geta Grama-Moldovan
15 Giu 2020

Secondo semestre 2020 – Il test europeo della pace in Medio Oriente

#Europa #israele #mediooriente #statiuniti

A priori l'Europa sembra essere oggi molto più compatibile con il mondo multipolare del XXI secolo rispetto agli Stati Uniti. Ma dovrà dimostrarlo ancora una volta. È a partire dal [...]

Geta Grama-Moldovan
15 Giu 2020

Europa 2020-2028: 750 miliardi per cambiare paradigma… e salvare gli Stati Uniti

#clima #Europa #governance #statiuniti

Mentre il virus sta attaccando il centro del reattore occidentale «per come lo conosciamo dal 1945», ovvero l'America, al centro della scena sta mettendo un'Europa rigenerata da dodici anni di [...]

Geta Grama-Moldovan
15 Giu 2020

Covid-19/America21: fatale reazione a catena

#blacklivesmatter #coronavirus #covid #Europa #statiuniti #trump

Il mese scorso abbiamo anticipato un rischio di deragliamento del meccanismo plurisecolare delle elezioni americane. Con ottimismo, abbiamo avanzato l'ipotesi che un contesto eccezionale potrebbe portare ad elezioni straordinarie che [...]