Home Les bulletins GEAB GEAB 119 Investimenti, tendenze e raccomandazioni (Nov 2017)

GEAB 119

Il numero mensile del Laboratorio europeo di Anticipazione Politica (LEAP) - 15 Nov 2017

Investimenti, tendenze e raccomandazioni (Nov 2017)

Strategia: restate al sicuro

Anche se questo numero del GEAB è decisamente ottimista, intravedendo la fine del tunnel di transizione centrata sulla pace in Medio Oriente, confermiamo l’avvertenza degli ultimi due mesi: restate al riparo fino alla fine dell’anno! Ci ritroviamo nel bel mezzo della riconfigurazione geopolitica mondiale e il rischio di scivoloni in mezzo ad una manovra di tale portata è molto alto. Quindi, anche se vedete l’oro calare, non vendete subito, rimanete fermi sulla vostra posizione-rifugio. Preparatevi però a muovervi sui valori futuri del mondo di dopo che sta per arrivare.

Bye bye Bitcoin!

Negli ultimi tempi la star delle monete elettroniche sta giocando alle montagne russe. Finora gli speculatori furbi (e fortunati) hanno potuto però approfittare di questi rialzi e ribassi vertiginosi e di un considerevole apprezzamento. Ma quello che sta succedendo oggi è più grave. La comunità Bitcoin, il cui carattere decentralizzato non ha permesso di optare per una modernizzazione della moneta, in particolare in termini di potenziale di massificazione, ha finito per generare un concorrente (fork), il Bitcoin Cash, che ha tutte le caratteristiche del nuovo super Bitcoin. Vi consigliamo caldamente di puntare su questa nuova «versione», incompatibile con la prima a causa di una dimensione di blocco otto volte superiore, che separa le attività di transazione e lo statuto d’oro elettronico, più centralizzata (difetto per la comunità ma qualità per gli Stati) e proveniente dalla Cina (1,5 miliardi di potenziali utenti)…[1] 

Commenti

Per lasciare un commento, abbonatevi.
Sommario

Come anticipiamo da due mesi, la fine del 2017 è piena di nuovi sviluppi e rischia varie escalation. Attualmente, tutti gli occhi sono di nuovo puntati sul Medio Oriente, polveriera [...]

Alla fine del 2017 e agli inizi del 2018 tutte le grandi banche centrali occidentali usciranno dalle politiche monetarie non convenzionali, quei famosi quantitative easing che hanno permesso di fornire [...]

La decisione cinese all’inizio del 2018 di introdurre yuan petro-gas convertibili in oro è un passo importante verso l’internazionalizzazione dello yuan e conferma la volontà di Pechino, affermata da un [...]

- Iran... Germania, Francia e Norvegia hanno siglato una serie di contratti con l’Iran, non sono i soli in Europa, e questo malgrado gli avvertimenti e i rischi che eventuali [...]

Articoli correlati
Geta Moldovan
15 Feb 2019

Investimenti, tendenze e raccomandazioni (feb 2019)

#Criptomonete #euro #finanza #Investimenti #oro #petrolio

Investimenti, tendenze e raccomandazioni. Ricordiamo che le nostre raccomandazioni non hanno scopo speculativo; esse non intendono stabilire guadagni maggiori bensì perdite minori (se non tutto), poiché nel contesto di una [...]

Geta Moldovan
15 Feb 2019

Finanza internazionale: QE décentralizzati

#finanza #governance #Investimenti #mondo #QE

Avete notato che attualmente tutti gli sforzi di regolazione del debito, dei prodotti derivati, delle banche, ecc., realizzati a seguito della crisi dei subprime con maggiore o minore successo da [...]

Geta Moldovan
15 Feb 2019

Stati – oro- cripto: i tre pilastri di una prossima moneta internazionale

#bitcoin #Criptomonete #euro #governance #oro

La tendenza al ripiegamento nazionale o regionale c’è sicuramente. Ma c’è anche Internet che collega il mondo in modo durevole. La società umana globalizzata, di fatto, sta tentando di trovare [...]