Home Les bulletins GEAB GEAB 138 Focus sulle sfide dell’industria chimica europea

GEAB 138

Il numero mensile del Laboratorio europeo di Anticipazione Politica (LEAP) - 15 Ott 2019

Focus sulle sfide dell’industria chimica europea

Il settore chimico in Europa sta affrontando molte sfide poste dai cambiamenti di competitività, da problemi di sviluppo globale e locale, nonché dall’innovazione normativa e tecnologica. A priori, l’Europa non è attualmente in buona posizione; ma questo si può rivelare essere un vantaggio qualora ci fosse la volontà imprenditoriale e la disponibilità ad anticipare le esigenze future. Il seguente articolo descrive le difficoltà che si prospettano per il settore e le opportunità che da esse derivano.

Un settore significativo

Come sottolineato dalla Commissione europea, l’“industria chimica è uno dei maggiori settori di produzione in Europa. Come ‘settore abilitante’ svolge un ruolo centrale nel fornire materiali innovativi e soluzioni tecnologiche nel sostenere la competitività industriale dell’Europa. (…) L’industria chimica produce prodotti petrolchimici, polimeri, sostanze inorganiche di base, prodotti specializzati e sostanze chimiche presenti nei prodotti di consumo. (…) L’industria chimica europea:

– rappresenta circa il 7% della produzione industriale europea;

– effettua vendite che ammontano a 527 miliardi di euro (2013), circa il 17% delle vendite chimiche globali;

– fornisce 1,15 milioni di posti di lavoro diretti altamente qualificati (2013);

– assicura posti di lavoro tre volte più di altri settori attraverso l’occupazione indiretta;

– possiede la seconda maggiore quota di valore aggiunto per dipendente (dopo i prodotti farmaceutici);

– rappresenta circa l’1,1% della quota del PIL europeo;

Commenti

Per lasciare un commento, abbonatevi.
Sommario

A mo’ di sintesi e di introduzione alla nostra «Agenda globale del futuro dell’Europa in 56 date», anticipiamo una fine d’anno piena di sorprese e di capovolgimenti di situazione – [...]

Per poter progredire in un mondo complesso e in piena transizione, tanto vale munirsi di un GPS. Questo calendario del futuro triennale è una delle tante guide proposte dal GEAB [...]

Dall’8 luglio scorso, la «parentesi Tsipras» che ha fatto tanto infuriare Unione Europea, Stati Uniti e tanti altri interessi, si è chiusa. Il vento di speranza e rinnovamento che è [...]

Politica monetaria – Attenti a non sbandare Il passaggio a semaforo verde degli indicatori economici legati alla riduzione delle tensioni commerciali di fine anno, accompagnato alla ribellione contro le politiche [...]

Articoli correlati
Geta Grama-Moldovan
15 Giu 2020

Energia 2020-2050: La Cop26 deve tracciare la strada verso un futuro intelligente dell’energia

#Energía #finanza #governance #mondo #petrolio

Al giorno d'oggi, i produttori di energia, distributori e investitori nel mondo stanno affrontando una triplice difficoltà: calo della domanda, calo di capacità e guerre di prezzi, i quali vanno [...]

Geta Grama-Moldovan
15 Giu 2020

Secondo semestre 2020 – Il test europeo della pace in Medio Oriente

#Europa #israele #mediooriente #statiuniti

A priori l'Europa sembra essere oggi molto più compatibile con il mondo multipolare del XXI secolo rispetto agli Stati Uniti. Ma dovrà dimostrarlo ancora una volta. È a partire dal [...]

Geta Grama-Moldovan
15 Giu 2020

Europa 2020-2028: 750 miliardi per cambiare paradigma… e salvare gli Stati Uniti

#clima #Europa #governance #statiuniti

Mentre il virus sta attaccando il centro del reattore occidentale «per come lo conosciamo dal 1945», ovvero l'America, al centro della scena sta mettendo un'Europa rigenerata da dodici anni di [...]