Home Les bulletins GEAB GEAB 115 Calendario futuro – Maggio-Settembre 2017

GEAB 115

Il numero mensile del Laboratorio europeo di Anticipazione Politica (LEAP) - 15 Mag 2017

Calendario futuro – Maggio-Settembre 2017

19 maggio – Iran: Elezioni presidenziali

Un serio oppositore sta minacciando le possibilità di rielezione del riformista Rouhani, quell’ultra-conservatore Ebrahim Raisi rafforzato dalle enormi tensioni geopolitiche che attraversano l’Iran: guerra contro l’Arabia Saudita nello Yemen, coinvolgimento nel conflitto siriano, minaccia di aggressione all’Israele, rischio di rimessa in discussione sull’accordo sul nucleare da parte della nuova presidenza USA, ecc. Ciononostante, se non irrompesse niente di «particolare» entro le elezioni, le possibilità di Rouhani sono ancora buone. Una sua rielezione alla guida dell’Iran taglierà l’erba sotto i piedi a chi ha bisogno di un Iran aggressivo per giustificare le proprie azioni aumentando la pressione internazionale in favore dell’individuazione di soluzioni pacifiche. Pensiamo in particolare all’attuale dilemma di fronte al quale si trova Israele da quando Trump ha esentato dall’obbligo di conformarsi alla soluzione dei due Stati: Israele è ormai l’unico responsabile della propria politica, e potendo avanzare la soluzione di uno Stato unico, tutti i problemi relativi alla sua realizzazione costringono i leader ad ammettere che va optato decisamente per la soluzione dei due Stati oppure considerare una vera guerra nella quale potrebbero entrare attori come Russia o Turchia… soprattutto se l’Iran sembra essere la vittima.

Commenti

Per lasciare un commento, abbonatevi.
Sommario

La voce della Francia nel mondo sembra essere scomparsa almeno dal 2007, ben più rispetto al boom della diplomazia francese nel 2003 quando il paese si era opposto alla guerra [...]

Dopo la seconda guerra mondiale, il dominio morale dell’Occidente sul resto del mondo si è unicamente ma in gran parte fondato sull’innegabile qualità dei media, garanti di un’informazione rappresentativa delle [...]

Petrolio – Tutto scorre A discapito di numerosi interessi evidentemente desiderosi di ridurre l’impatto dell’accordo sulla produzione del petrolio tra l’OPEC e gli alleati e i dubbi riguardo al carattere [...]

Articoli correlati
Geta Grama-Moldovan
15 Nov 2019

Collera dei popoli: «È tutta politica, stupidi!»

#Cina #democrazia #Europa #geopolítica #societa

Le rivolte popolari crescono e si moltiplicano: primavere arabe, Occupy Wall Street, Indignados, Maidan, voti populisti, gilet gialli, Iraq, Algeria, manifestazioni contro il riscaldamento climatico, Hong Kong, Libano, Cile, Venezuela, [...]

Geta Grama-Moldovan
15 Ott 2019

Focus sulle sfide dell’industria chimica europea

#Europa #governance #industria chimica

Il settore chimico in Europa sta affrontando molte sfide poste dai cambiamenti di competitività, da problemi di sviluppo globale e locale, nonché dall’innovazione normativa e tecnologica. A priori, l’Europa non [...]

Geta Grama-Moldovan
15 Ott 2019

2020: la trappola transatlantica della nuova Grecia

#Europa #FMI #Grecia #trump

Dall’8 luglio scorso, la «parentesi Tsipras» che ha fatto tanto infuriare Unione Europea, Stati Uniti e tanti altri interessi, si è chiusa. Il vento di speranza e rinnovamento che è [...]