Home FMI 2020: vittima collaterale della guerra commerciale USA-Cina

GEAB 137

Il numero mensile del Laboratorio europeo di Anticipazione Politica (LEAP) - 17 Set 2019

FMI 2020: vittima collaterale della guerra commerciale USA-Cina

Non c’è solo a Hong Kong a trovarsi nel bel mezzo del fuoco incrociato della guerra commerciale USA-Cina. Tra le vittime collaterali del grande movimento di placche tettoniche attualmente in atto potrebbe figurare il FMI. Negli ultimi anni, infatti, Pechino ha visto aumentare il proprio peso di voto e l’aggiunta dello yuan nel paniere di monete che compongono i DSP. Da oltre un anno, tuttavia, gli Stati Uniti stanno bloccando l’aumento delle quote del Fondo, impedendo al FMI di rispondere alle crescenti esigenze dei paesi. Le discussioni sulla ragione d’essere di questa istituzione non sono recenti ma potrebbero raggiungere un livello critico nel 2020 nell’ambito dei grandi sconvolgimenti che si profilano.

Commenti

Per lasciare un commento, abbonatevi.
Sommario

In linea con le anticipazioni del 2006 riguardanti la caduta della seconda metà del sistema bipolare centrato intorno alla Russia e agli Stati Uniti, la recente destituzione del consigliere alla [...]

Nelle nazioni sviluppate c’è la chiara tendenza a vivere più a lungo e ad avere meno figli. A questa tendenza alcuni paesi hanno risposto con l’immigrazione (programmata e non programmata) [...]

Tra il proprio dollaro ancorato a quello USA e alla natura cinese riaffermata fin dalla retrocessione nel 1997, Hong Kong si colloca al centro della guerra commerciale in corso tra [...]

Finanza – Prime aperture al mercato cinese Le raccomandazioni di investimento sul mercato finanziario cinese non sono facili da seguire in mancanza di accessibilità. Ma a poco a poco il [...]

Articoli correlati
GEAB
15 Lug 2022

L’economia dello spazio nel 2030: Scontro tra titani e scontro tra realtà

#economia #Europa #governance #spazio #USA

Giovane, se non poppante, il mercato dello spazio sta registrando una crescita del 70% dal 2010 e dovrebbe raggiungere il trilione di dollari annui nel 2040. Si potrebbe credere che [...]

GEAB
15 Giu 2022

2023 – 2025: rischi di blackout. Rispondere all’imperativa necessità di prosilienza

#economia #Energía #finanza #geopolítica #governance

Negazione, illusione di sicurezza, sensazione di impotenza e impreparazione sembrano prevalere in materia di preparazione della popolazione a rischio di blackout su scala europea. Blackout, un termine che spaventa e [...]

GEAB
15 Mag 2022

NFT, digitalizzazione, metaverso… Domani il mercato dell’arte contemporanea sarà alla portata di tutti

#arte #finanza #investimento #metaverso #NFT

Il mercato dell'arte si è adattato allo shock del 2020 ad una velocità impressionante. Il fatto che in questo settore abbondino gli investimenti e che la congiuntura macroeconomica sia buona [...]