Home Uno sguardo al calendario elettorale del 2024: deboli segnali di un mondo che cambia

GEAB 184

Il numero mensile del Laboratorio europeo di Anticipazione Politica (LEAP) - 15 Apr 2024

Uno sguardo al calendario elettorale del 2024: deboli segnali di un mondo che cambia

Mentre due elezioni concentrano l’attenzione del mondo – le elezioni europee di giugno e le elezioni presidenziali statunitensi del 5 novembre – ci sono altre elezioni nel calendario internazionale che meritano la nostra attenzione per individuare i deboli segnali di un mondo che cambia.

L’inizio dell’anno è stato segnato dalle elezioni di Taiwan. Mentre il vicepresidente uscente Lai Ching-te ha vinto le elezioni presidenziali, il suo partito DPP, filo-Washington, ha perso la maggioranza in Parlamento (le elezioni legislative si sono tenute contemporaneamente a quelle presidenziali) a favore del Kuomintang (KMT), filo-Pechino: 51 seggi a 52. Ma un nuovo attore è entrato in scena, il TPP (Partito del Popolo di Taiwan), che ha ottenuto 8 seggi e svolgerà quindi il ruolo di “kingmaker”. Va notato che il TPP è la voce della generazione nata dopo la democratizzazione dell’isola (completata nel 1987), per la quale “la questione dell’identità di Taiwan non si pone più”. Ciò introduce un nuovo elemento di rottura con la concezione del mondo “prima”[1]. Come abbiamo già sottolineato, che si tratti del DPP o del KMT, l’identità taiwanese non è più un dibattito in sé. Ciò pone alla Cina la sfida di reinventare un approccio inclusivo nei confronti di quest’isola situata a nemmeno 100 miglia nautiche (160 km) dalla terraferma.

Commenti

Per lasciare un commento, abbonatevi.
Sommario

© Kerozen Concept (AI generated image) In un mondo in cui gli sconvolgimenti si susseguono sempre più vicini, è facile apprezzare le costanti. Le elezioni presidenziali americane sono sempre una soap opera [...]

La perdita di potere degli Stati Uniti negli ultimi anni non è stata un segreto. Il nostro team è stato il primo, in questa newsletter, ad anticipare ampiamente l'avvento di [...]

Il dibattito su chi tra i capi delle più grandi aziende tecnologiche statunitensi o i presidenti degli Stati Uniti che si sono succeduti eserciti il potere maggiore va avanti ormai [...]

Nel suo contrattacco, l'e-Impero americano non può ignorare la sua arma preferita: il dollaro. È impossibile reinventare il potere americano e il suo dominio sul sistema globale senza reinventare l'egemonia [...]

Marie-Hélène Caillol, presidente di LEAP e autrice di questo articolo, si basa sul lavoro svolto con il Centro di Eccellenza Real-Futur della business school INSEEC-MSc, da lei fondato e che [...]

Dimezzamento del Bitcoin, posizionamento a brevissimo termine A seguito del nostro articolo sul recupero del Bitcoin da parte degli Stati Uniti, vi consigliamo di continuare a posizionarvi per il brevissimo [...]

Articoli correlati
GEAB
15 Giu 2024

India: Modi in modalità di transizione

#elezioni #India #Modi

"Elezioni shock per l'India" titolano a Chatham House ", sorpresa elettorale" per i media americani... Ma i nostri lettori non sono certo rimasti sorpresi dai risultati delle elezioni in India, [...]

GEAB
15 Mag 2024

Investimenti, tendenze e raccomandazioni (maggio)

#banche #Cina #finanza #Investimenti #nucleare #oro

CBDC, materiali critici, industrie digitali, energie verdi, auto elettriche... La Cina è in vantaggio Il passaggio alle CBDC aggiunge un ulteriore livello di digitalizzazione e metterà ulteriormente sotto pressione i [...]

GEAB
15 Feb 2024

Gli investimenti cinesi in Nord Africa e Medio Oriente: uno spostamento del centro di gravità

#africa #Cina #governance #Investimenti #medio oriente

L'Egitto si trova al crocevia delle rotte commerciali e costituisce un collegamento tra due grandi regioni: il Nord Africa e i Paesi arabi. Questa posizione geografica strategica pone l'Egitto, in [...]