Home Geopolitica: il ritorno della logica della forza

GEAB 178

Il numero mensile del Laboratorio europeo di Anticipazione Politica (LEAP) - 15 Ott 2023

Geopolitica: il ritorno della logica della forza

Logicamente, la governance internazionale inventata dall’Occidente dopo due guerre mondiali per creare le condizioni per la pace si è basata sulla difesa di attori deboli (palestinesi, armeni, saharawi, ecc.) contro attori forti (Israele, Azerbaigian, Marocco, ecc.). Moralmente indiscutibile, va da sé che un sistema di pace è concepito per frenare le ambizioni espansionistiche di chi ha i mezzi per realizzarle. Ma ogni sistema alla fine raggiunge i propri limiti.

Negando le vittorie dei forti senza poter dare ai deboli ciò che vogliono, questo principio ha avuto l’inconveniente di perpetuare situazioni di conflitto che hanno bloccato le prospettive future di intere regioni. Queste regioni sono ora determinate a far sì che la storia riprenda il suo corso.

L’emergere di nuovi attori geopolitici nel mondo sta creando le condizioni per nuove vie di risoluzione. Purtroppo, queste passeranno probabilmente attraverso una fase di approvazione delle richieste dei forti (logica di guerra) prima di garantire la situazione dei deboli (creazione di un nuovo quadro di governance globale).

Ed è proprio qui che ci troviamo, come dimostrano gli eventi attuali. Questo mese diamo uno sguardo alle ultime novità. 

Commenti

Per lasciare un commento, abbonatevi.
Sommario

Continua la transizione dal mondo "prima" al mondo "dopo" che abbiamo spesso analizzato e commentato nelle nostre pubblicazioni. Oggi questa transizione sta assumendo un aspetto violento. La guerra russo-ucraina segna [...]

Nonostante il "sentimento antifrancese" che sta attraversando l'Africa e che suggerisce che la Francia sta perdendo il suo fascino, prevediamo una rinascita della lingua francese in tutto il mondo. La [...]

Nell'ambito delle nostre riflessioni sulla francofonia, il multilinguismo e il futuro delle lingue internazionali, abbiamo voluto parlare con Sven Franck, un tedesco che vive in Francia. È anche co-capo della [...]

Le foreste sono molto più che semplici paesaggi verdi. Sono ecosistemi essenziali, centri di biodiversità, che svolgono un ruolo centrale nel mantenimento dell'equilibrio ecologico e dell'esistenza umana. Tra gli innumerevoli [...]

Un anno di recessione globale: navigare nella nuova economia A settembre, il Global Manufacturing PMI mensile di JP Morgan ha registrato la dodicesima recessione globale consecutiva. Proprio come abbiamo anticipato [...]

Articoli correlati
GEAB
15 Feb 2024

Germania 2024-2025: Reinventare il modello di business

#economia #Europa #geopolítica #Germania #governance

Colpita dalla megacrisi occidentale, con tutte le vie di risoluzione bloccate, la Germania ha urgentemente bisogno di reinventare il proprio modello economico per arrestare il proprio declino. Dopo la vittoria [...]

GEAB
15 Feb 2024

2024: un protettorato arabo per i territori palestinesi

#gaza #governance #israele #mondo

Questo è esattamente ciò che abbiamo descritto come la dolorosa e violenta transizione al mondo successivo, con quello che abbiamo definito il ritorno delle logiche della forza nel nostro GEAB [...]

GEAB
15 Feb 2024

Gli investimenti cinesi in Nord Africa e Medio Oriente: uno spostamento del centro di gravità

#africa #Cina #governance #Investimenti #medio oriente

L'Egitto si trova al crocevia delle rotte commerciali e costituisce un collegamento tra due grandi regioni: il Nord Africa e i Paesi arabi. Questa posizione geografica strategica pone l'Egitto, in [...]