Home Les bulletins GEAB GEAB 113 Post-Brexit: le manovre europee di smembramento della City

GEAB 113

Il numero mensile del Laboratorio europeo di Anticipazione Politica (LEAP) - 15 Mar 2017

Post-Brexit: le manovre europee di smembramento della City

Da quando i britannici hanno scelto di uscire dall’Europa, le piccole piazze finanziarie della zona euro si stanno sfregando le mani cercando di recuperare significative quote di mercato dell’attività della City.

Un recente studio del think-tank Bruegel di Bruxelles ha proposto due scenari dei possibili guadagni per alcune piazze finanziarie a seconda che l’UE a 27 riesca a integrare una rete di piazze finanziarie europee o si assista ad una frammentazione del mercato finanziario europeo.

Le piazze finanziarie ritenute in grado di recuperare dall’attività finanziaria sono essenzialmente Francoforte, Parigi, Dublino e Amsterdam.

Sul 30% del mercato europeo che devono da recuperare tecnicamente nel continente:

. in un’ipotesi di frammentazione, Francoforte potrebbe dividere il 45% con Parigi (20%), Dublino (15%), Amsterdam (10%) e le altre piazze (in particolare Lussemburgo, Roma, Madrid) (10%);

. in un’ipotesi di integrazione, Francoforte rappresenterebbe il 35%, Parigi il 20% come in precedenza, Dublino il 18 %, Amsterdam il 12 % e le altre il 15 %.

Commenti

Per lasciare un commento, abbonatevi.
Sommario

Se Kissinger non avesse negoziato il petrodollaro e rimesso la moneta americana al centro della scena mondiale dopo lo shock dell’annuncio di Nixon nel 1971 di porre fine alla convertibilità [...]

Questa anticipazione non è molto originale ma va comunque fatta con tutta la lucidità richiesta. È solo un’ipotesi ma già una certezza: le estreme destre europee coalizzate costituiranno il gruppo [...]

In vista del superamento demografico dell’India sulla Cina previsto per il 2022, l’India si servirà della strutturante rivalità del nuovo ordine mondiale che si sta delineando tra gli Stati Uniti [...]

Strategia generale: l’occhio del ciclone Come abbiamo iniziato col dire nell’ultimo numero, attualmente è richiesta la massima prudenza. Un’apparente ripresa dell’attività è una comunicazione a breve termine sia il segnale [...]

Articoli correlati
GEAB
12 Lug 2019

Il futuro del turismo in Europa : La sindrome «grotta di Lascaux»

#economia #Europa #turismo

La grotta di Lascaux è un sito preistorico scoperto in Dordogna nel 1940. Ben presto è diventata attrazione turistica che ha finito per mettere in pericolo i magnifici dipinti rupestri. [...]

Geta Grama-Moldovan
12 Lug 2019

Turismo europeo 2020-2030: l’improbabile alleanza tra turismo e protezionismo

#asia #economia #Europa #mondo multipolare #turismo

A differenza dei sogni agognati dai funzionari di Bruxelles e dalle nostre capitali, alimentati dalle prospettive di esponenzializzazione dei flussi turistici mondiali, l’Unione cesserà presto di essere la prima meta [...]

Geta Moldovan
15 Giu 2019

Investimenti, tendenze e raccomandazioni (giu 2019)

#Criptomonete #Énergie #oro #petrolio

Criptomonete: oro 2.0? Con la massima prudenza e la diversificazione e la flessibilità per ridurre i rischi, vi consigliamo di prendere posizione nelle cripto, le quali presentano ormai caratteristiche di [...]