Home Sguardo dei lettori sul futuro – Grégory Aimar: Una religione tecnologica potrebbe essere una soluzione palliativa alla scomparsa delle religioni tradizionali

GEAB 179

Il numero mensile del Laboratorio europeo di Anticipazione Politica (LEAP) - 15 Nov 2023

Sguardo dei lettori sul futuro – Grégory Aimar: Una religione tecnologica potrebbe essere una soluzione palliativa alla scomparsa delle religioni tradizionali

Il nostro team continua a ricercare e riflettere sull’impatto dell’intelligenza artificiale (IA) sulle nostre società future. Nel farlo, stiamo cercando di raccogliere una serie di punti di vista per valutare appieno il potenziale impatto dell’IA su tutti gli aspetti della nostra civiltà. Abbiamo ritenuto che il punto di vista e la competenza di Grégory Aimar fossero essenziali per considerare gli aspetti religiosi e spirituali di questa tecnologia. È giornalista e autore, in particolare del romanzo futuristico I. AM, Le transhumanisme, une nouvelle religion? pubblicato dalle Edizioni Massot (2020).

Per cominciare, vorrei sottolineare che non sono tecnofobico. Credo che l’IA possa essere di immenso aiuto all’umanità in molti settori. D’altra parte, vista la situazione attuale, ho la sensazione che l’IA verrà utilizzata a vantaggio di un gruppo ristretto di persone e a scapito della maggioranza, attraverso strategie di manipolazione che potrebbero includere la creazione di una religione tecnologica. Di conseguenza, sono d’accordo con i leader tecnologici nei loro avvertimenti sui rischi esistenziali dell’IA, ma solo in termini di diagnosi. Oggi utilizzano questa retorica come strategia di comunicazione per continuare a sviluppare i propri prodotti senza ostacoli, dando l’impressione di essere consapevoli dei potenziali pericoli e che quindi possiamo fidarci di loro.

Commenti

Per lasciare un commento, abbonatevi.
Sommario

Anticipare significa guardare sempre un po' più avanti e sforzarsi di pensare l'impensabile. Così, quando tutti i segnali indicano distruzione e crollo, dobbiamo rimanere lucidi per non trascurare gli elementi [...]

Il conflitto si risolverà nel breve termine, consentendo l'integrazione e l'apertura della regione a tutte le sue potenzialità. Questa è la previsione che abbiamo presentato il mese scorso, in linea [...]

Nel nostro numero di ottobre, il team GEAB ha anticipato lo sviluppo a medio termine dell'Ucraina: "Di conseguenza, l'integrazione dell'Ucraina nell'UE sembra piuttosto ipotetica, poiché dovrebbe essere sostenuta da tutti [...]

Il rimodellamento del mondo si riflette nell'evoluzione delle rotte commerciali. Si prevede che il commercio globale di merci raggiungerà i 32,6 miliardi di dollari nel 2030, con Asia, Africa e [...]

Con la crisi dei subprime (2007/2009), i piani di salvataggio delle banche e delle istituzioni finanziarie hanno raggiunto vette così vertiginose che non ci aspettavamo di vederle di nuovo a [...]

Mihai Nadin, professore emerito presso la Ashbel Smith University, Università del Texas a Dallas; la sua carriera spazia tra ingegneria, matematica, tecnologia digitale, filosofia, semiotica, teoria della mente e sistemi [...]

Eurozona: fallimenti statali all'orizzonte? Stagflazione, recessione, aumento del costo del credito, disoccupazione... i segnali negativi si moltiplicano per le economie dell'eurozona. Con l'avvicinarsi della fine dell'anno, questi indicatori finiranno in [...]

Articoli correlati
GEAB
15 Mag 2024

Investimenti, tendenze e raccomandazioni (maggio)

#banche #Cina #finanza #Investimenti #nucleare #oro

CBDC, materiali critici, industrie digitali, energie verdi, auto elettriche... La Cina è in vantaggio Il passaggio alle CBDC aggiunge un ulteriore livello di digitalizzazione e metterà ulteriormente sotto pressione i [...]

GEAB
15 Mag 2024

Euro-Britannia 2025: una storia d’amore…

#euro #governance #Regno Unito #UE

O piuttosto "operazione amore a prima vista". Ai nostri lettori, più orientati al futuro della media, non sarà sfuggito che il Regno Unito si stava preparando a cedere temporaneamente le [...]

GEAB
15 Mag 2024

Eurolandia 2025-2030: dalla realtà in tasca alla virtualità, cosa resterà dell’Unione (europea)?

#denaro #economia #euro #eurolandia #governance #valuta

L'euro in tasca: il senso di appartenenza all'Europa Il rapporto che abbiamo con il denaro è carico di affettività ed emozione. Non ha solo un valore economico, finanziario o monetario, [...]